«Fratelli d’Italia ha depositato oggi un’interrogazione urgente al ministro dell’Ambiente Orlando per conoscere le ragioni che hanno portato all’individuazione del sito di Falcognana come alternativa a Malagrotta. L’ipotesi di creare una discarica in un’area pregiata dal punto di vista storico-ambientale ed archeologico, dove la Soprintendenza non ha consentito nemmeno il semplice ampliamento della via Ardeatina nonostante i fondi disponibili, a ridosso di uno dei luoghi di culto più importanti a livello internazionale e meta di pellegrinaggio da tutto il mondo come il Santuario del Divino Amore, sarebbe una scelta scellerata e del tutto inaccettabile. Una decisione assurda che confermerebbe l’incapacità delle Istituzioni di trovare un’alternativa sostenibile alla discarica di Malagrotta: un ‘mostro’ ambientale che doveva essere chiuso da tempo ma che continua a sopravvivere per l’inadeguatezza della politica nel prendere decisioni coraggiose e per le vischiose ‘incrostazioni’ tuttora presenti nella gestione del ciclo dei rifiuti. Noi crediamo che un’alternativa sia possibile, anche alla luce della rinnovata disponibilità del Ministero della Difesa. Per questo chiediamo al ministro Orlando la creazione di un tavolo di lavoro inter istituzionale che preveda l’individuazione di un luogo alternativo per la nuova discarica della Capitale».

È quanto dichiara il vicepresidente dei deputati di Fratelli d’Italia, Fabio Rampelli.